NOTIZIE

11 giugno 2015

Più competenti e produttivi: istruzione fattore cruciale

Il contributo dell'Indire al convegno organizzato dall'Irpet sullo sviluppo territoriale in Toscana

di Luca Rosetti


L'istruzione quale fattore cruciale per lo sviluppo territoriale, con particolare riferimento alla formazione dei saperi e delle competenze utili alla formazione dei cittadini e alla crescita economica regionale. Questi i temi principali che verranno trattati nel corso del convegno Più competenti, più produttivi: l’istruzione fattore cruciale per lo sviluppo regionale, in programma a Firenze nella sala convegni del Monte dei Paschi di Siena, l'11 giugno dalle ore 14 alle 18.

L'incontro sarà l'occasione per condividere e discutere obiettivi, metodologie, risultati e proposte di policy emerse dall’attività di ricerca. Un'attività che in questi anni è avanzata di pari passo col percorso di riforma del settore dell'istruzione e della formazione attuato dalla Regione Toscana. In particolare, il dibattito si soffermerà sui due temi principali, l'efficacia ed efficienza del sistema e la funzionalità dei saperi e delle competenze prodotte rispetto alla domanda espressa dal territorio. Il primo fa riferimento a un nodo problematico fondamentale dell'efficacia del sistema, rappresentato dall’elevato grado di abbandono scolastico precoce che caratterizza la scuola toscana. Il secondo lavoro di ricerca approfondisce il tema del rapporto tra scuola e mondo del lavoro, tema cruciale del progetto di riforma della “buona scuola”.

All'incontro partecipano, oltre al presidente dell’Indire Giovanni Biondi, una serie di esperti provenienti dalla scuola, università e mondo produttivo, tra cui Gianfranco Cenni, direttore Banca Monte dei Paschi di Siena sede di Firenze, Giuseppe Bagni, presidente nazionale del CIDI, Gabriele Ballarino dell'Università di Milano, Roberto Bandinelli dell'USR Toscana, Giacomo D’Agostino, dirigente Isis "L. Da Vinci" di Firenze, Gianfranco De Simone, ricercatore Fondazione Agnelli, Marco Masi, coordinatore di Area educazione, Istruzione, Università e Ricerca della Regione Toscana. Per l'Irpet, organizzatore del convegno, sono presenti Nicola Sciclone, dirigente d'Area Lavoro, istruzione e welfare, Enrico Conti con una riflessione sul rapporto tra scuola e mondo del lavoro in Toscana e Silvia Duranti con una relazione sulla dispersione scolastica nella Regione.


Per ulteriori informazioni:

 

 

 

 

vedi tutte le notizie
LOGO ALERT

'Teach different!': l'Indire a EM&MITALIA2015

I ricercatori dell'Istituto sono protagonisti (online e in presenza) della multiconferenza di Genova su e-learning e media education.

di Costanza Braccesi

Dieci anni di eTwinning in Italia, tutti i numeri dal 2005

Pi¨ che raddoppiati negli ultimi tre anni gli iscritti alla piattaforma europea di gemellaggi elettronici fra scuole.

di Elena Maddalena

eTwinning, ripartono i seminari regionali di formazione

Appuntamento nelle scuole di tutta Italia per gli incontri sulla community di gemellaggio elettronico fra le scuole d'Europa.

di Lorenzo Mentuccia

IUL: aperte le iscrizioni al Master di II livello per i Dirigenti Scolastici

Il corso Ŕ organizzato insieme a Indire, UniversitÓ degli Studi di Firenze e Associazione Nazionale Dirigenti.

di Luca Rosetti

IUL: aperte le iscrizioni al Master in 'Musica Primaria'

Ideato insieme al Conservatorio di Musica 'Luigi Cherubini' di Firenze per i futuri docenti della scuola primaria e dell'infanzia.

di Luca Rosetti
iscriviti a indireALERT

archivio numeri precedenti