Indire, sito ufficiale
Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa MIUR
immagine di contorno      Formazione separatore dei progetti      Documentazione separatore barra alta      Didattica separatore barra alta      Comunicazione separatore barra alta Europa
contorno tabella centrale
LINGUE STRANIERE

Slash21: la strada vincente?

Arriva dallOlanda un nuovo modo di fare scuola che rivoluziona i concetti di insegnante, classe e materia scolastica

di Donatella Nucci e Lucia Giannini
05 Ottobre 2005

Nella cittadina olandese di Lichtenvoorde, situata nei pressi del confine con la Germania, il dottor Harry Gankema del Gruppo KPC (una societ di consulenza in campo educativo), la Carmel College Foundation (un Consiglio scolastico cattolico responsabile per la gestione di 21 scuole secondarie) e il dirigente scolastico Henk Van Dieten - grazie anche al supporto finanziario della Fondazione per lo sviluppo curriculare del Ministero dellIstruzione olandese - hanno messo in pratica un ambizioso progetto, realizzando Slash 21 (/21): una scuola altamente innovativa, operativa da settembre 2002, che sta riscuotendo un enorme successo.

Slash21 un istituto allavanguardia sotto vari punti di vista: tanto per fare alcuni esempi gli alunni di questa scuola non acquistano libri di testo e non devono eseguire compiti a casa, non esistono le tradizionali classi, come nemmeno le materie tipiche del curriculum scolastico (matematica, geografia, storia, scienze ecc).

A Slash 21 gli alunni sono realmente al centro del processo educativo. Ogni mese, ad esempio, gli studenti redigono un proprio piano di studi mensile, nel quale descrivono le attivit in programma per il mese successivo, analizzano ci che non ha funzionato correttamente nel programma di studio del periodo precedente, come intendono affrontare le eventuali problematiche emerse e, infine, evidenziano le strategie da mettere in atto per migliorare il proprio apprendimento. La scuola, inoltre, predispone un portfolio elettronico per ogni alunno, allinterno del quale i ragazzi stessi annotano i temi oggetto dei loro studi. Il portfolio accessibile anche dai genitori, mediante un semplice collegamento sul sito Internet della scuola effettuato dal computer di casa.

A Slash 21 i docenti non sono degli insegnanti nel senso comune del termine; pi che altro rivestono il ruolo di tutor, preparati non per trasmettere nozioni mediante le comuni lezioni frontali, ma per assistere, guidare e stimolare i ragazzi. Allinizio di ogni anno scolastico vengono creati dei team di 10 persone, composti da tutor e assistenti educativi e guidati da un team leader; i team hanno il compito di seguire un gruppo di 50 alunni per i successivi 3 anni. Grazie al fatto che si lavora in gruppo, i tutor collaborano e si correggono a vicenda; inoltre, se nel corso dellanno un tutor o un assistente si assenta per malattia, questo non costituisce un problema, poich il resto del team di lavoro in grado di adempiere alle funzioni del componente mancante.

Al posto delle tradizionali classi esistono gruppi di alunni che si incontrano ogni mattina nel salone della scuola, il luogo fondamentale per riunirsi e condividere le proprie esperienze; successivamente, i gruppi si ritrovano a studiare in aule pi piccole. Tre gruppi insieme formano quella che viene chiamata una comunit di apprendimento. Lorario scolastico non suddiviso nelle comuni ore di cinquanta minuti ciascuna; gli alunni si trattengono a scuola dalle 9.30 del mattino fino alle 15.30 del pomeriggio e, una volta usciti, non devono eseguire nessun tipo di compito a casa.

Non solo il concetto di classe, ma anche quello di materia scolastica viene profondamente modificato in questo Istituto. Invece delle consuete materie, a Slash21 si studia per tematiche. Il curriculum scolastico convenzionale suddiviso in due soli grandi filoni: Scienze e Discipline umanistiche. Non esistono le comuni materie scolastiche: fisica, matematica, chimica e biologia non vengono insegnate come materie separate, ma come elementi di concetti pi ampi. Ad esempio, come illustra lo stesso Gankema, se si prende in considerazione un tema quale quello dellenergia e lo si vuole analizzare a fondo, allora sar necessario avere conoscenze di fisica, di matematica, di chimica e di biologia. In questo modo evidente come la conoscenza non debba essere frazionata in tanti piccoli settori, ma possa essere ricondotta a concetti pi ampi e di livello elevato. Questo approccio, rispetto al metodo tradizionale, ha il vantaggio di permettere agli alunni di comprendere i collegamenti tra i vari fenomeni e le interrelazioni tra le varie nozioni.

La scuola caratterizzata dalla presenza di tante attrezzature informatiche: vi sono, infatti, ben 6 computer ogni 10 alunni (in Italia il rapporto studenti/computer di 1/10, fonte MIUR 2005). I materiali in formato elettronico sono considerati fondamentali nel processo educativo e vengono utilizzati in maniera maggiore rispetto ai classici libri di testo. Ogni gruppo di alunni ha a disposizione una grande stanza con un numero di postazioni dotate di pc disposte a isola, che utilizzano per studiare le varie tematiche o lavorare su un progetto particolare. Come afferma il dottor Gankema, molto pi semplice spiegare visivamente un fenomeno fisico - ad esempio le alte e le basse maree - servendosi di supporti informatici, piuttosto che attraverso la comunicazione verbale del docente. Le scuole tradizionalmente comunicano attraverso il linguaggio; tuttavia, le persone pensano maggiormente per immagini.

Slash21 pone molto laccento sullo studio delle lingue straniere (inglese, francese e tedesco). Per 12 settimane, infatti, gli alunni seguono un programma di studio intensivo di una lingua - che consiste in quattro sessioni mattutine o pomeridiane - per poi passare ad un'altra lingua straniera nelle 12 settimane successive. La presenza di docenti madrelingua, stimola linteresse dei ragazzi e permette un migliore apprendimento linguistico. A Slash21 lolandese, invece, non viene insegnato come materia separata, ma si interseca con tutti gli altri temi di studio. Come spiega Ivar Gierveld, una docente di olandese nella vicina scuola Marianum College a conclusione del percorso scolastico, gli studenti di Slash21 devono essere in grado di analizzare e riassumere testi. Tuttavia, non sono necessarie lezioni di olandese separate al fine di sviluppare questo tipo di abilit che, al contrario, si possono acquisire gradualmente, mentre gli alunni lavorano su un argomento specifico.

In conclusione, Slash21 modifica a 360 gradi il tradizionale assetto scolastico, prevedendo un grande utilizzo a scuola delle nuove tecnologie e delle lingue straniere, un metodo di lavoro collaborativo e in team, una figura di docente tutore che guida e stimola gli alunni, un coinvolgimento diretto dei ragazzi in tante attivit.

La Vai al sito di Slash21Carmel College Foundation, il gruppo KPC, la fondazione per lo sviluppo curriculare del Ministero e alcune imprese che sponsorizzano liniziativa stanno investendo milioni di euro per sviluppare sempre pi Slash21. Al momento i costi di iscrizione sono pi alti rispetto a quelli di qualsiasi altro Istituto olandese; tuttavia, in un futuro prossimo, si prevede che i costi di /21 si possano allineare a quelli delle scuole tradizionali. Di sicuro Slash21 sta riscuotendo un enorme successo in Olanda. Il direttore della scuola Henk van Dieten fa notare con soddisfazione il fatto che Slash21, non appena inaugurata, abbia subito ricevuto ben 190 iscrizioni. Molti, quindi, prosegue van Dieten hanno deciso di optare per lincertezza di una scuola del tutto nuova, invece che iscrivere i propri figli in un istituto tradizionale, in una regione dellOlanda che non si pu certo definire progressista. Ci dimostra chiaramente che tanto gli alunni quanto i genitori chiedono una scuola rinnovata e al passo con i tempi.

Il sito Internet di Slash21 raggiungibile all'indirizzo: http://www.slash21.nl: alcune pagine sono tradotte in inglese; la maggior parte del sito, tuttavia, disponibile esclusivamente in olandese.

 
Articoli correlati

Seminario a Firenze sull'insegnamento delle lingue straniere
di Rudi Bartolini & Elena Maddalena (28 Settembre 2009)

Insegnamento/Apprendimento delle Lingue Straniere in Italia
di Tiziana Mezzi (24 Agosto 2009)

Una sinfonia di 20 lingue, un solo spartito: Lingu@net
di Silvia Dell Acqua (20 Luglio 2006)

Risorse in rete per gli insegnanti di lingue
di Maddalena Francavilla (29 Maggio 2006)

Uno strumento per migliorare il processo di apprendimento
di Alessandra Mochi (11 Maggio 2004)

Le lingue straniere, occasioni da cogliere
di Maria Teresa Calzetti Onesti (27 Aprile 2004)