Indire, sito ufficiale
Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa MIUR
immagine di contorno      Formazione separatore dei progetti      Documentazione separatore barra alta      Didattica separatore barra alta      Comunicazione separatore barra alta Europa
contorno tabella centrale
{TITOLO_TOPIC_DIRETTO}

Ragazzi italiani e stranieri insieme a scuola

Unindagine nazionale sui percorsi scolastici degli alunni stranieri e dei loro compagni italiani: per i primi andar bene a scuola pi importante

di Patrizia Lotti
0 {MESE}

Abstract di "Ragazzi italiani e stranieri insieme a scuola", pubblicato in Scuola e Citt.

Lindagine pone al centro lesperienza scolastica di ragazzi stranieri nelle scuole italiane, puntando lattenzione sui processi di adattamento e sulle aspettative scolastiche e lavorative future.

Trovarsi di fronte a classi multietniche significa pensare a allincontro fra culture diverse, pensare alla preparazione degli insegnanti, al successo scolastico, ai modi e ai ritmi di apprendimento.

Per conoscere tale realt si sono svolte ricerche sugli insegnanti e sulleducazione interculturale ma raramente sugli alunni per coglierne gli orientamenti e le difficolt per lintegrazione scolastica.

Da qui nato linteresse da parte di un gruppo di ricercatori, di svolgere l'indagine: lo scopo era analizzare il successo scolastico, gli orientamenti verso il futuro scolastico e lavorativo, e prendere in considerazione i diversi fattori che influenzano comportamenti e decisioni degli adolescenti italiani e stranieri.

Il confronto fra i due gruppi di adolescenti ha fatto emergere molte differenze ma anche convergenze significative quali let, che risultato fattore aggregante, tanto da mettere in secondo piano la diversit di provenienza nazionale, e lesperienza formativa allinterno della stessa realt scolastica.

Dai questionari distribuiti emerso che per gli studenti stranieri, pi che per quelli italiani, il successo scolastico rafforza le motivazioni allo studio poich maggiori sono le loro aspettative verso il futuro. Dallindagine svolta risulta anche che la variabile etnico-nazionale non elemento di forte differenziazione, e che la vita in comune in una scuola sviluppa un generale apprezzamento fra ragazzi italiani e stranieri, per uno spazio educativo aperto a tutte le tradizioni culturali e religiose.

Gli interventi e le politiche scolastiche non dovrebbero mirare solo a far aderire gli studenti stranieri al nostro modo di vivere, di studiare e di lavorare; dovrebbero anche valorizzare il loro modo di esprimersi nelle diverse forme della comunicazione, per una scuola e per un futuro comune.

Elena Besozzi, "Ragazzi italiani e stranieri insieme a scuola", Scuola e Citt, n. 1, 2003, pp.76-95.

Abstract a cura di Valeria Biggi, progetto RIVI - Indire.

 
Articoli correlati

Non sono presenti articoli correlati
di ( )