Indire, sito ufficiale
Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa MIUR
immagine di contorno      Formazione separatore dei progetti      Documentazione separatore barra alta      Didattica separatore barra alta      Comunicazione separatore barra alta Europa
contorno tabella centrale
{TITOLO_TOPIC_DIRETTO}

Viva la creativit, purch non conti

L'istituzione scuola dice: pi importante il libro e l'interrogazione piuttosto che essere critici, autonomi e creativi. Ma la scuola "vera" no

di Patrizia Lotti
0 {MESE}

Abstract di "Viva la creativit, purch non conti", pubblicato in Valore Scuola.

Qual il ruolo della scuola nella costruzione di una cultura di pace? La pace non una materia ma la scuola ha sempre fatto esperienze di studio, a partire dalla guerra in Vietnam fino alla guerra in Iraq del 2003.

Nonostante ci alcuni ex alunni sono finiti a sostenere e a favorire la guerra, o non hanno fatto niente per impedirla. La scuola del passato ha quindi fallito nel formare i sostenitori di pace? E per il futuro? Quale garanzia abbiamo che coloro che oggi imparano a scuola a schierarsi contro la guerra per la pace in Iraq, non diventino dei sostenitori della guerra? La scuola deve limitarsi solo alla trasmissione del patrimonio culturale, o deve anche occuparsi di insegnare valori come pace, solidariet e democrazia?

Lapprendimento scolastico sempre stato concepito come adeguamento passivo al modello dato: libro di testo o parole del professore. Eppure nella nostra scuola si parla di creativit, di ricerche in molte tematiche come la circolazione stradale, il riciclaggio dei rifiutima sempre in modo separato dal curricolo ufficiale.

Insomma, la scuola manda questo messaggio: pi importante essere "ripetitivi" piuttosto che critici, autonomi e creativi. Ma la scuola "vera", nella sua autenticit, non pu essere fatta solo di lezioni, interrogazioni e scrutini: deve insegnare limportanza della solidariet e dello stare insieme per la pace, deve insegnare ad aiutare i compagni in difficolt e a sviluppare il senso critico in unottica di sensibilizzazione alla convivenza democratica.

Alberto Alberti, "Viva la creativit, purch non conti", in Valore scuola, anno XXVI, n. 10, 2003,  pp. 53-55.

Abstract a cura di Valeria Biggi, progetto RIVI - Indire.

 
Articoli correlati

Non sono presenti articoli correlati
di ( )