Indire, sito ufficiale
Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa MIUR
immagine di contorno      Formazione separatore dei progetti      Documentazione separatore barra alta      Didattica separatore barra alta      Comunicazione separatore barra alta Europa
contorno tabella centrale
DISABILITA'

La qualità dell'integrazione scolastica

Indire a Handimatica per discutere di disabilit e inclusione a scuola

di Antonella Turchi
26 Novembre 2006

Il ruolo e limportanza che le Tecnologie dellInformazione e della Comunicazione hanno acquisito per linserimento scolastico degli alunni disabili hanno portato ormai da anni alla creazione nel sito Indire di uno spazio permanente dedicato a questa tematica, denominato Handitecno. In questo ambiente virtuale, esperti e utenti (insegnanti e genitori di alunni disabili, operatori, studenti essi stessi con bisogni educativi speciali) hanno potuto, fra laltro, incontrarsi e confrontarsi su problematiche didattiche; hanno potuto scambiarsi informazioni sui nuovi prodotti disponibili, sui centri di consulenza e sui distributori di software; hanno inoltre potuto ricevere consulenze ad personam.

In tale ambiente stanno confluendo, poi, diverse iniziative legate al progetto Nuove tecnologie e disabilit, promosso dalla Direzione Generale per lo Studente del MPI. Le finalit principali di questo progetto non sono quelle di "aggiungere" nuove attivit ad attivit gi esistenti o nuove strutture a quelle gi preposte, ma, piuttosto, valorizzare quanto si sta gi facendo e renderlo disponibile in maniera diffusa.

In modo particolare, allinterno di questo progetto e allinterno dellambiente Handitecno, Indire ha il compito di reperire e rendere disponibili per le scuole e per tutti i docenti le migliori pratiche esistenti relative allinserimento degli alunni diversamente abili. In questo senso, Indire ha coinvolto quasi 500 scuole nel bando di concorso Tecno-inclusion, volto a creare una banca dati che presto raccoglier le esperienze scolastiche pi innovative relative all'utilizzo delle nuove tecnologie a supporto dell'integrazione degli alunni disabili. Il nostro Istituto stato anche incaricato di realizzare una formazione specifica per gli operatori dei Centri di Supporto Territoriale (Formarete), in modo da metterli in grado di diffondere conoscenze e consulenza ai docenti sulluso delle tecnologie multimediali per linserimento scolastico degli alunni disabili.

Infine, allinterno di Puntoedu, Indire ha predisposto un apposito ambiente di formazione nazionale (Puntoedu Dislessia) dedicato agli interventi specifici per gli alunni con dislessia, coinvolgendo nel progetto i maggiori esperti del settore. Si tratta di un'iniziativa, rivolta ai docenti referenti per la dislessia di ogni ordine e grado di scuola, che si pone l'obiettivo di creare figure di sistema capaci di svolgere un ruolo strategico rispetto a richieste di counseling interne alla scuola, promozione di azioni di formazione e aggiornamento e comunicazione tra scuola, famiglia, Uffici Scolastici Regionali e servizi sanitari.

Per presentare le azioni intraprese, Indire sar presente a Handimatica (Fiera di Bologna, dal 30 novembre al 2 dicembre) con un proprio stand nel Foyer Italia. Ma l'interesse dell'Istituto per queste tematiche verr approfondito anche nel corso del seminario "Accessibilit degli strumenti didattici e formativi come fattore di inclusione e di qualit" che si terr gioved 30 novembre a partire dalle ore 14.15. All'incontro interverr il direttore di Indire Giovanni Biondi che contribuir ad approfondire il tema dell'integrazione sociale e scolastica in un confronto a pi voci con varie personalit della politica e tanti esperti del settore: da Letizia De Torre (Sottosegretario del Ministero dellIstruzione) a Flavio Fogarolo (Ufficio Scolastico provinciale di Vicenza), da Cristina Mussinelli (Associazione Italiana Editori) a Paolo De Santis (Direzione Generale per i Sistemi Informativi del Ministero della Pubblica Istruzione).

Lintervento del direttore di Indire metter in luce le azioni intraprese per sostenere la qualit dellintegrazione scolastica degli alunni disabili attraverso le tecnologie multimediali, unitamente allimportanza di intervenire in modo strutturale sui fattori di criticit che condizionano lutilizzo corretto e diffuso delle tecnologie stesse. Giovanni Biondi sottolineer come tutte le azioni intraprese da Indire si pongano infatti come obiettivo finale quello di costituire un ambiente di riferimento stabile e una rete permanente che consentano di fornire supporto alle scuole in termini di hardware e software, consulenza e formazione.

Tutti gli eventi che si terranno nella Sala Europa della Fiera di Bologna saranno filmati per consentire la diretta web, che potr essere utilizzata da chi non pu intervenire di persona al convegno. Collegandosi con il sito www.handimatica.it si potr "assistere" in diretta ai seminari e si potr selezionare anche il tipo di trasmissione desiderata (diretta audio video, interpretariato LIS, sottotitolazione).

 
Articoli correlati

La valorizzazione personale
di Francesco Vettori (19 Ottobre 2006)

Affrontare la disabilità: un'occasione per tutti
di Chiara Paganuzzi (13 Ottobre 2006)

Accessibilità, a che punto siamo?
di Patrizia Lotti (01 Ottobre 2006)

Insegnamento di sostegno: se è poco...
di Francesco Vettori (22 Marzo 2005)

Ascoltare l'utenza finale
di Enrico Bisenzi (25 Febbraio 2005)

Biblioteche italiane e disabili visivi
di Valeria Biggi (17 Novembre 2003)

Alunni disabili e nuove tecnologie
di Alessandra Mochi (06 Novembre 2003)

Tecnologia per i bambini temporaneamente non abili
di Silvia Panzavolta (06 Novembre 2003)

Software didattico per disabili
di Silvia Panzavolta (06 Novembre 2003)

Tecnologie didattiche per i diversamente abili
di Silvia Panzavolta (24 Ottobre 2003)