Indire, sito ufficiale
Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa MIUR
immagine di contorno      Formazione separatore dei progetti      Documentazione separatore barra alta      Didattica separatore barra alta      Comunicazione separatore barra alta Europa
contorno tabella centrale
E-LEARNING

La Formazione Neoassunti 2008: il report

La recente attivit di monitoraggio per Puntoedu

di Francesco Vettori
26 Febbraio 2009

E stato presentato il monitoraggio Puntoedu per la Formazione Neoassunti 2008, Report curato dallquipe di ricerca diretta dal Professor Cesare Rivoltella, ordinario di "Tecnologie dell'istruzione e dell'apprendimento" presso la Facolt di Scienze della Formazione dellUniversit del Sacro Cuore di Milano.
Molti sono gli spunti di approfondimento, a seguito di una analisi quanti-qualitativa collaudata e metodologicamente rigorosa, che ormai si rinnova da oltre tre anni, e che interamente consultabile nel Report Allegato.

I risultati che emergono dallindagine, che ha coinvolto circa 48.000 neoassunti per lo pi insegnanti del I ciclo,  evidenziano uno spostamento dal piano tecnologico a quello didattico, i docenti  leggono lazione formativa in diretta funzione della sua ricaduta sul lavoro in classe utilizzando i materiali formativi a questo scopo.

Questo importante punto pu essere introdotto dalle parole degli autori del monitoraggio:     

Un secondo elemento che conferma questa positivit diffusa concerne la ricaduta della formazione sulla professione. Alla domanda riguardante limpatto della formazione sulla propria didattica in ottica di miglioramento, il 13% ha risposto 6 - completamente e il 36,34% ha scelto la modalit 5. Anche questo un dato fortemente significativo, soprattutto se consideriamo che la modalit 4 ha raccolto un altro 32%, venendo a definire una percentuale cumulativa dell' 81%. (Vedi, Attivit di Monitoraggio Puntoedu per la Formazione Neoassunti 2008, Report finale, Gennaio 2008, pag.18).

La prima questione che qui approfondiamo quindi di natura squisitamente didattica e sta nel definire come il docente abbia messo a frutto la sua esperienza di formazione blended, soprattutto quando si tratta di praticanti rispetto alle nuove tecnologie e in questo caso di neoassunti.

Va anche sottolineato che i pi alti gradimenti registrati fra gli insegnanti riguardano i materiali messi a disposizione in piattaforma, che hanno rappresentato non solo unopportunit prima di apprendimento e poi di utilizzo appunto in classe ma anche di personalizzazione del percorso formativo e quindi di decisivo orientamento. 

 
A questo proposito viene confermato il ruolo chiave, nel modello di formazione proposto, che ha saputo svolgere le-tutor, un ruolo estremamente sfaccettato e articolato.
La figura delle-tutor risulta multiforme e complessa: molte sono le funzioni giudicate rilevanti dai rispondenti; in particolare molto alti sono i punteggi legati alla sfera di supporto emotivo e alla funzione del tutor come guida nel processo di apprendimento. (Vedi, Attivit di Monitoraggio Puntoedu per la Formazione Neoassunti 2008, Report finale, Gennaio 2008, pag.16). 

Anche perch un altro dato, in questo senso estremamente significativo, che appare nella sua evidenza latteggiamento che va modificandosi dellinsegnante rispetto agli strumenti didattici e tecnologiche che oggi gli si offrono.
Ancora nelle parole degli autori del Report: Solitamente si propensi a credere che la maggior parte degli insegnanti sia un po scettica rispetto alluso delle tecnologie nella didattica; questi dati sottolineano invece uninversione di tendenza, come gi emerso dagli ultimi due monitoraggi, mostrando come unesperienza diretta con le tecnologie sia capace di modificare sensibilmente lapproccio dellinsegnante. (Vedi, Attivit di Monitoraggio Puntoedu per la Formazione Neoassunti 2008, Report finale, Gennaio 2008, pag.11).
E nel complesso luso della rete, la dimestichezza con i contenuti digitali e la partecipazione attiva ad attivit di laboratorio si consolidano come i punti di forza della formazione Puntoedu: Lelemento pi gradito sicuramente dato dalla qualit dei contenuti digitali, infatti circa l80% dei rispondenti esprime giudizi positivi sui valori 5 e 6 della scala. Anche la valutazione delle attivit di laboratorio giudicata in modo positivo, il 72,46% (tenendo conto dei valori 4, 5 e 6) di modalit positive, giudizio che probabilmente risente della diversa difficolt richiesta al fruitore che nel primo caso era chiamato a svolgere un semplice studio, mentre nei laboratori deve attivarsi nella produzione di una relazione o nella micro-sperimentazione di una strategia o processo didattico sul campo.

A questo proposito, sono degni della massima attenzione i suggerimenti che vengono dai partecipanti, quando pensano ad un modello di formazione calato sui bisogni dei suoi principali utenti: [...] sottolineiamo come sia dallanalisi dei questionari sia dalle interviste emerga come la maggior parte degli insegnanti ritenga che PuntoEdu dovrebbe essere una risorsa sempre a libera disposizione del corpo docente, come possibilit di aggiornamento continuo e permanente (87,89%).


   


 

 
Articoli correlati

PON MATEMATICA: un esempio di blended elearning
di Nadia Colombo (05 Maggio 2010)

Cl@ssi 2.0: il ruolo delle Università nel progetto
di Roberto Maragliano (09 Marzo 2010)

Progetto Cl@ssi2.0: protagoniste le classi!
di Daniele Barca (09 Marzo 2010)

Il contributo dellANSAS-Piemonte a Cla@ssi 2.0
di Giuseppe Cagni (09 Marzo 2010)

La valutazione nella progettazione didattica
di Francesca Storai (01 Febbraio 2010)

L'apprendimento espanso
di Giusy Cannella (01 Febbraio 2010)

Coach, chi era costui?
di Elena Mosa (27 Gennaio 2010)

Insegnare, fra tecnologia e innovazione
di Rudi Bartolini (06 Novembre 2009)

Tutor, E-Tutor, Coach...Quale ruolo per quale scuola?
di Rudi Bartolini (29 Ottobre 2009)

Bando di selezione Tutor
di Rudi Bartolini (11 Marzo 2009)

I nuovi Monitoraggi Puntoedu
di Francesco Vettori (26 Febbraio 2009)

La Formazione Digiscuola 2008: il report
di Tania Iommi (26 Febbraio 2009)

Scuola Digitale con le Lavagne Interattive Multimediali
di Laura Parigi (13 Gennaio 2009)

Lavagne Interattive Multimediali: distribuzione alle scuole
di Laura Parigi (19 Dicembre 2008)

Eminent '08: l'innovazione della didattica vista dall'Europa
di Rudi Bartolini & Costanza Braccesi (19 Dicembre 2008)