Indire, sito ufficiale
Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa MIUR
immagine di contorno      Formazione separatore dei progetti      Documentazione separatore barra alta      Didattica separatore barra alta      Comunicazione separatore barra alta Europa
contorno tabella centrale
ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO

IFSNetwork: lesperienza della simulazione aziendale in aula

Un ambiente di simulazione per gli studenti delle Scuole Secondarie di Secondo Grado

di Matteo Isoni
25 Novembre 2009

Entrare nellambiente di simulazione IFSNetwork, vuol dire fare una vera e propria esperienza di gestione aziendale, bench simulata. La credibilit dellesperienza garantita dalladerenza al reale dei modelli proposti e dei moduli da compilare, oltre che dal lavoro dei Simucenter, le singole centrali regionali di supporto alle scuole. Ai Simucenter spetta una vasta serie di compiti, tra cui quello di esaminare e validare  la modulistica presentata dalle Imprese Formative Simulate (da ora in poi IFS) e ricalcare loperato dei soggetti istituzionali del territorio quali banca,  camera di commercio, gestori dellutenza telefonica ed altri.
Proporremo ora proprio una simulazione descrittiva della navigazione entro il sistema www.ifsnetwork.it da parte del gruppo classe che amministra, a vario titolo, l IFS. Sar dunque utile ripercorrere le tre diverse fasi in cui la simulazione divisa e che coincidono,  tendenzialmente, con gli ultimi tre anni del percorso scolastico negli istituti coinvolti .

La prima fase, che normalmente corrisponde anche al primo dei tre anni di simulazione, quella di sensibilizzazione e orientamento, in cui la classe/IFS compie, con la collaborazione di istituzioni o di enti economici e produttivi del territorio, una vera e propria analisi del territorio sotto il profilo dellofferta commerciale ed approda cos alla propria business idea: decide cio che cosa vender e con quali strategie commerciali, in base alla situazione rilevata sul proprio territorio. Entrambe le voci verranno poi ricondotte a due documenti che verranno inseriti in unapposita  sezione dellambiente di simulazione IFSNetwork, nella parte iniziale del men a bordo schermo.

Nella seconda fase, quella detta di attivazione,  la classe/IFS dovr innanzitutto trovare unazienda reale del proprio territorio disposta a fare da impresa tutor, consigliando il gruppo su scelte commerciali ed adempimenti burocratici. La stessa classe/IFS dovr infatti allestire burocraticamente la propria azienda nellambito della simulazione, attraverso il completamento dei suoi dati anagrafici, la registrazione presso la camera di commercio e la richiesta di conto corrente e partita iva ai rispettivi organismi simulati .
Mentre infatti il compito di simulare la banca e le sue funzioni spetta ai gi menzionati Simucenter, tutta la parte fiscale, compresa la Dichiarazione di Inizio Attivit (DIA), in carico allAgenzia Simulata delle Entrate, che fa capo allIstituto De Pace di Lecce e ricalca esattamente compiti e funzioni dellAgenzia delle Entrate. Gode di un proprio sito, sempre accessibile dallinterno di IFSNetwork.
Ogni operazione compiuta, sebbene simulata, perfettamente allineata con i documenti e le procedure reali.

Giungiamo a questo punto alla terza fase, quella di gestione dellImpresa, che costituisce a tutti gli effetti il cuore della simulazione stessa, perch da questo momento lIFS presente ed attiva sul mercato nazionale virtuale. Passa cos da una dimensione auto-referenziale ad una di interazione con le altre IFS di tutta Italia.
Ecco quindi che la classe/IFS, dopo aver effettuato laccesso, attraverso le credenziali che ne inquadrano la posizione ed i compiti (diversi rispettivamente da quelli del docente referente del progetto  e del dirigente scolastico) si trover a gestire le funzioni fondamentali della propria azienda simulata attraverso gli strumenti della scrivania.

Scrivania che cessa di essere  soltanto la dimensione metaforica dei compiti dello studente per diventare rappresentazione realistica, anche in senso grafico, degli strumenti a sua disposizione: una tastiera per la gestione dei clienti ed un palmare per gestire i fornitori, un mazzo di chiavi che ricordano limportanza del magazzino, alcune matite per i prodotti dellIFS ed un blocco per le fatture oltre che una carta di credito a rappresentare le molteplici funzioni della banca.
Come nel caso di unimpresa reale, proprio la banca rappresenta uno degli snodi principali e pi ricchi di implicazioni di tutto il sistema, e per questo gode di una propria sezione autonoma, a sua volta divisa tra banca on line ed operazioni di sportello, in base alle operazioni che nel reale richiederebbero la fisicit di uno sportello o quelle che attraverso lhome-banking sarebbe possibile gestire da casa propria. Qui lutente potr ad esempio sia consultare il proprio saldo, sia gestire un bonifico o pagare un F24.
Le operazioni bancarie, possibili grazie allinterazione tra funzionalit automatiche del sistema ed il lavoro dei Simucenter, diventano cos pressoch quotidiane: nel solo anno 2008/2009 e per la sola Lombardia si sono registrate 2.030 operazioni di banca.
Una simbolica busta ancora chiusa, nella parte alta dello schermo dellambiente di simulazione, ricorda agli studenti-amministratori che ci sono comunicazioni non ancora lette od evase.
Come accadrebbe per una normale azienda, anche in IFSNetwork la comunicazione rapida ed efficace alla base di una buona riuscita commerciale e della crescita aziendale. Una specifica casella mail intestata ad ogni IFS sempre a disposizione della classe, che, attraverso luso di un client di posta pu gestire la corrispondenza in entrata ed in uscita ed ha, volendo, la possibilit di inviare alle altre IFS materiale pubblicitario o comunicazioni promozionali.
Perch tutto questo possa garantire allIFS un buon successo, per essenziale che venga innanzitutto alimentato e poi gestito correttamente il magazzino, che dovr essere con regolarit caricato delle merci acquistate dai propri fornitori e scaricato degli  articoli venduti ai clienti.
Per gestire questo aspetto essenziale, la classe/IFS ha a sua disposizione tre distinte sezioni (Magazzino, Gestione Fornitori, Gestione clienti) che gli permettono anche di rivalutare i prezzi degli articoli prima di porli in vendita e, in linea con quanto avviene nella realt, di creare un proprio listino internet con prezzi che possono essere pi vantaggiosi per stimolare l e-commerce.
Dovendo tuttavia rispettare, pur nella sua virtualit, le vigenti disposizioni di legge, la IFS dovr praticare nellambito delle transazioni una regolare fatturazione, senza la quale non sar possibile spedire la merce accompagnata dal DDT, il documento di trasporto che certifica la provenienza della merce e la inquadra fiscalmente.
Il sistema IFSNetwork prevede ulteriori sezioni e funzionalit, molte delle quali sono per riservate al docente referente od al personale dei Simucenter. La minuta divisione dei compiti e dei ruoli, attraverso la possibilit per il docente referente di affidare ai singoli studenti laccesso solo a determinate aree (acquisti, commerciale, amministrazione, logistica) o a tutte, costituisce infine un valido strumento didattico che  nellautonomia del docente.
Quelle sin qui riportate rappresentano tuttavia le funzioni fondamentali a disposizione degli studenti e dellintera classe che va a costituire lIFS, e devono essere considerate come il nucleo essenziale della simulazione stessa nellambiente IFSNetwork.

Scarica la versione in PDF

 
Articoli correlati

La riorganizzazione dellIstruzione degli Adulti
di Donatella Rangoni (13 Maggio 2013)

Lavoro e apprendimento: un binomio possibile
di Antonella Zuccaro (08 Febbraio 2013)

Primi esiti dellindagine sugli sbocchi occupazionali degli studenti in alternanza scuola lavoro
di Vera Bortot (04 Febbraio 2013)

La banca dati ITS a sostegno del sistema
di Antonella Sagazio (04 Febbraio 2013)

Un'indagine dell'ANSAS su alternanza scuola e lavoro
di Annachiara Bianchi e Vera Bortot (12 Marzo 2012)

Intervista alla Dirigente Scolastica Giuseppa Antonaci
di A. Augenti e M.G. de Judicibus (12 Marzo 2012)

Scuola e Lavoro: a che punto siamo?
di Antonella Zuccaro (12 Marzo 2012)

Guida alla consultazione dei Monitoraggi
di Antonella Zuccaro (25 Novembre 2009)

Le imprese in Alternanza Scuola-Lavoro
di Rosalia Delogu (25 Novembre 2009)

Gli Istituti Professionali e lAlternanza Scuola-Lavoro
di Vera Bortot (25 Novembre 2009)

A che punto siamo con lAlternanza Scuola-Lavoro?
di Antonella Zuccaro (25 Novembre 2009)

Scuola Lavoro: il nuovo portale
di Redazione Scuola Lavoro (24 Novembre 2009)

Educazione all'Imprenditorialità
di Antonella Zuccaro (24 Novembre 2009)

Alternanza scuola-lavoro: esperienze dal 1996
di Francesco Proia (22 Febbraio 2005)

Dal punto di vista di una Camera di Commercio
di Patrizia Rabatti (07 Febbraio 2005)