Indire, sito ufficiale
Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa MIUR
immagine di contorno      Formazione separatore dei progetti      Documentazione separatore barra alta      Didattica separatore barra alta      Comunicazione separatore barra alta Europa
contorno tabella centrale
DISABILITA'

Alunni disabili e nuove tecnologie

di Alessandra Mochi
06 Novembre 2003

In occasione dellanno europeo della disabilit, lAgenzia Europea per lo Sviluppo dellIstruzione per Studenti Disabili, in collaborazione con la rete Eurydice, ha prodotto la pubblicazione LIntegrazione dei Disabili in Europa, uno studio che offre un excursus, attraverso le varie realt europee, su cinque aree di interesse, fra cui le tecnologie dellinformazione e della comunicazione (TIC) nellinsegnamento per gli alunni disabili. Le altre aree analizzano le politiche educative e le pratiche di integrazione, presentano i modelli esistenti di finanziamento per i disabili, riflettono sulla figura dell'insegnante di sostegno e sugli interventi nei primi anni di et.

Il capitolo dedicato alle TIC descrive in generale le diverse realt nazionali, individua le tendenze dellapplicazione delle TIC nellinsegnamento agli alunni disabili e cerca di chiarire le problematiche delladozione delle TIC nella didattica. Dallo studio risulta, tuttavia, che le politiche educative dei vari paesi non sempre prevedono luso delle nuove tecnologie negli ambienti educativi destinati agli alunni disabili e risulta, spesso, difficoltoso laccesso a TIC adatte ai vari tipi di handicap per le famiglie degli alunni e per gli  insegnanti coinvolti.

La maggior parte dei paesi concorda sul fatto che tecnologie dellinformazione e della comunicazione adeguate possono avere un ruolo fondamentale nella riduzione dellineguaglianza nellistruzione e possono, anzi, diventare uno strumento potente a sostegno dellintegrazione scolastica. In questottica, se la formazione deve aiutare gli insegnanti a introdurre le TIC nellordinaria attivit scolastica, a maggior ragione la formazione specialistica per gli insegnanti di sostegno e per gli insegnanti delle TIC deve incentrarsi sullapplicazione delle stesse ad alunni disabili.

In linea generale possibile affermare che le politiche educative sulle TIC dovrebbero promuovere una formazione di base specifica per gli insegnanti, oltre ad assicurare adeguati hardware e software per gli alunni. opinione diffusa, tra gli insegnanti dei vari paesi, che debbano esistere strutture di supporto alluso delle TIC in settori come quello dellinsegnamento agli alunni disabili, strutture di vario genere: dai servizi che operano direttamente con alunni e insegnanti, ai centri risorse che offrono materiali e informazioni, ai siti web e reti online, ai singoli specialisti o gruppi di lavoro. I dati inviati dai vari paesi evidenziano la necessit che le politiche educative siano incentrate sulluso delle TIC per apprendere in contesti diversi. Questa nuova impostazione dovrebbe prevedere una maggiore cooperazione tra i vari soggetti che agiscono negli ambiti della disabilit e delle stesse TIC.

LIntegrazione dei disabili in Europa  sar reperibile anche nel Quaderno n.23 della collana I Quaderni di Eurydice, pubblicazione dell'Unit italiana di Eurydice dedicata integralmente all'educazione speciale. Nella pubblicazione verranno inseriti anche degli approfondimenti monografici su alcuni paesi europei per offrire ai lettori una comparazione a livello europeo ricca di dati e di informazioni aggiornate.

 

 
Articoli correlati

La qualità dell'integrazione scolastica
di Antonella Turchi (26 Novembre 2006)

La valorizzazione personale
di Francesco Vettori (19 Ottobre 2006)

Affrontare la disabilità: un'occasione per tutti
di Chiara Paganuzzi (13 Ottobre 2006)

Accessibilità, a che punto siamo?
di Patrizia Lotti (01 Ottobre 2006)

Insegnamento di sostegno: se è poco...
di Francesco Vettori (22 Marzo 2005)

Ascoltare l'utenza finale
di Enrico Bisenzi (25 Febbraio 2005)

Biblioteche italiane e disabili visivi
di Valeria Biggi (17 Novembre 2003)

Tecnologia per i bambini temporaneamente non abili
di Silvia Panzavolta (06 Novembre 2003)

Software didattico per disabili
di Silvia Panzavolta (06 Novembre 2003)

Tecnologie didattiche per i diversamente abili
di Silvia Panzavolta (24 Ottobre 2003)