Indire, sito ufficiale
Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa MIUR
immagine di contorno      Formazione separatore dei progetti      Documentazione separatore barra alta      Didattica separatore barra alta      Comunicazione separatore barra alta Europa
contorno tabella centrale
PORTFOLIO

Portfolio: esperienze internazionali

Il portfolio scolastico ancora poco diffuso in Europa invece una pratica condivisa in Australia, America e Canada

di Simona Baggiani
19 Novembre 2003

Le esperienze di questi tre paesi (di cui l'unit italiana di Eurydice ha reperito e tradotto diversi documenti) sono state proposte nei laboratori della piattaforma di formazione rivolta alle 250 scuole coivolte nella sperimentazione, allo scopo di agire da stimolo per un'analisi critica comparativa e da spunto per un loro eventuale utilizzo nella pratica educativa dei docenti italiani, chiamati con la riforma a confrontarsi con questo innovativo strumento di valutazione e orientamento degli alunni.

Il progetto di portfolio sviluppato da alcune scuole canadesi in Qubec, frutto del lavoro di un'quipe di insegnanti della scuola Romo-Forbes della Commission scolaire Saint-Hyacinthe, probabilmente il pi innovativo e interessante sotto il profilo pedagogico. Il portfolio si configura come una raccolta di lavori che riflettono le fasi di apprendimento dell'alunno, uno strumento di valutazione e un dossier di presentazione per i genitori.
Questi ultimi sono direttamente coinvolti nel progetto a partire da una lettera aperta che li invita a "partecipare" al portfolio dei loro figli. La lettera, letta dagli insegnanti durante l'incontro collettivo con i genitori all'inizio dell'anno scolastico e inserita quindi nel primo portfolio, intende innanzitutto testimoniare "il modo di apprendere in classe" dei ragazzi e sottolinea l'importanza di un riconoscimento dei progressi fatti, evidenziando successi, sforzi e nuove sfide da affrontare. Ai genitori viene chiesto di completare il foglio di valutazione, di apportarvi commenti e di porre domande all'insegnante, nel caso lo ritengano necessario.

L'esperienza del portfolio ormai talmente consolidata negli Stati Uniti e in Australia che le scuole da diversi anni ne sperimentano anche la versione digitale. All'apparenza potrebbe sembrare una semplice raccolta multimediale on line dei lavori dello studente ma in realt costituisce un utile strumento di riflessione per studenti, insegnanti e genitori. Infatti il portfolio digitale, dando la possibilit agli studenti di creare un quadro il pi completo possibile di ci che sono capaci di fare, invoglia a un pi approfondito dialogo gli attori coinvolti nel processo educativo: i portfoli non parlano tanto dei risultati raggiunti quanto del modo in cui lo studente arrivato a quei risultati, lasciando una traccia dei progressi fatti. 
Esaminando il lavoro dello studente, gli insegnanti possono aiutarlo a considerare i suoi punti di forza e di debolezza e a determinare quei passi che dovr fare per andare avanti.
Infine, i portfoli digitali, data la loro caratteristica interattiva, permettono agli studenti di esprimersi in maniera diversa rispetto ai tradizionali modelli di apprendimento: gli studenti sono infatti chiamati a contestualizzare il loro lavoro e a raccontare la storia di progressi e risultati raggiunti.

Per avere un'idea di come possa essere organizzata l'informazione in un portfolio digitale consultare il sito Ideas Consulting, societ americana che ha tra i suoi obiettivi quello di agire da supporto alle scuole nell'utilizzo delle nuove tecnologie in ambito didattico.

Editing a cura di Francesco Vettori, Indire comunicazione

 

 

 
Articoli correlati

Da abilità a competenza: un cambiamento formale e sostanziale
di Isabel de Maurissens (21 Gennaio 2004)

Il Portfolio e i sindacati confederali
di Laura Coscia (10 Gennaio 2004)

Portfolio: intervista a Franco Favilli
di Lorenzo Calistri (01 Dicembre 2003)

Portfolio: intervista a Elena Esposito
di Lorenzo Calistri (01 Dicembre 2003)

Portfolio e famiglie
di Lorenzo Calistri (28 Novembre 2003)

Nuove forme di valutazione
di Michela Salcioli (28 Novembre 2003)

Il portfolio delle competenze individuali nella scuola primaria
di Silvia Vecci (24 Novembre 2003)

Portfolio: cos'è?
di Massimo Acciai (19 Novembre 2003)

Da dove viene la parola portfolio
di Massimo Acciai (19 Novembre 2003)

Partire con il portfolio giusto
di Francesco Vettori (19 Novembre 2003)