Indire, sito ufficiale
Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa MIUR
immagine di contorno      Formazione separatore dei progetti      Documentazione separatore barra alta      Didattica separatore barra alta      Comunicazione separatore barra alta Europa
contorno tabella centrale
PORTFOLIO

Da dove viene la parola portfolio

Il "portfolio" si colloca all'interno della riforma della scuola; da dove viene questa parola?

di Massimo Acciai
19 Novembre 2003

Chi si interessato alla recente riforma del sistema scolastico, illustrata dalla legge 53 del 2003, si sicuramente imbattuto nell'espressione "portfolio delle competenze". Il termine definito, tra l'altro, nel testo delle Indicazioni nazionali per i Piani di Studio Personalizzati nella Scuola Primaria; si tratta in poche parole di una raccolta di documenti, scelti in parte dall'alunno, in parte dal docente e in parte dalla famiglia, curata ed aggiornata dal Tutor: tale raccolta serve a documentare il percorso formativo dell'alunno e valorizzare il soggetto.
 
Il vocabolo "portfolio" viene dall'ormai onnipresente inglese (cos come altri termini chiave della Riforma quali "tutor" e "standard", ormai entrati nell'uso corrente), vocabolo a sua volta preso dall'italiano "portafoglio", lemma di chiara etimologia latina (come anche tutor). "Portfolio" nel significato classico appartiene al lessico pubblicitario ed indica una raccolta di testi e immagini destinati alla promozione di un nuovo prodotto o di una linea di prodotti e dunque, in senso pi ampio, una raccolta di dati e documenti riguardanti un medesimo argomento. Si comprende cos come sia entrato nel lessico della Riforma; si tratta in parole povere di un dossier sullo studente, un fascicolo che lo riguarda in prima persona.
 
Nel significato sopra citato rimane quasi invariato nelle principali lingue europee (francese "porfolio", tedesco, spagnolo, ecc.): ricordiamo infatti che l'esperienza, che qui da noi in Italia ancora a livello di sperimentazione,  ormai una realt consolidata in paesi extraeuropei quali Canada, Australia e Stati Uniti mentre ancora poco diffusa in Europa.

di Massimo Acciai, redazione webzine [m.acciai@indire.it]

 
Articoli correlati

Da abilità a competenza: un cambiamento formale e sostanziale
di Isabel de Maurissens (21 Gennaio 2004)

Il Portfolio e i sindacati confederali
di Laura Coscia (10 Gennaio 2004)

Portfolio: intervista a Franco Favilli
di Lorenzo Calistri (01 Dicembre 2003)

Portfolio: intervista a Elena Esposito
di Lorenzo Calistri (01 Dicembre 2003)

Portfolio e famiglie
di Lorenzo Calistri (28 Novembre 2003)

Nuove forme di valutazione
di Michela Salcioli (28 Novembre 2003)

Il portfolio delle competenze individuali nella scuola primaria
di Silvia Vecci (24 Novembre 2003)

Portfolio: cos'è?
di Massimo Acciai (19 Novembre 2003)

Portfolio: esperienze internazionali
di Simona Baggiani (19 Novembre 2003)

Partire con il portfolio giusto
di Francesco Vettori (19 Novembre 2003)