Indire, sito ufficiale
Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa MIUR
immagine di contorno      Formazione separatore dei progetti      Documentazione separatore barra alta      Didattica separatore barra alta      Comunicazione separatore barra alta Europa
contorno tabella centrale
RIFORMA

Il rilancio dellIstruzione e formazione tecnica superiore

Unalternativa al corso di laurea per avere un titolo di studio e formazione che arricchisca il proprio curriculum.

di Alessandra Lazazzara
06 Agosto 2004

Troppo spesso i giovani e le famiglie italiane non hanno mai sentito parlare dellIstruzione e formazione tecnica superiore, unalternativa per chi non ambisca al titolo accademico.  un titolo di studio e formazione spendibile sul mercato del lavoro e che pu garantire unoccupazione rapida, sicuImmagine tratta dall'archivio Dia di Indirera e spesso anche redditizia; si articola in corsi brevi per chi provenga sia dai licei sia dagli istituti tecnici.

Lopportunit stata rilanciata dal ministro dellistruzione, delluniversit e della ricerca scientifica Letizia Moratti, in occasione dellinsediamento del comitato nazionale per lIfts (Istruzione e Formazione Tecnica Superiore), in cui siedono rappresentanti del Miur, del dicastero del Lavoro, degli enti locali e delle parti sociali, nonch il presidente della Conferenza dei rettori, e che avr il compito di dare stabilit agli interventi gi effettuati nel settore, definire nuove figure professionali e definire le possibili integrazioni del sistema dellistruzione e formazione tecnica superiore con la ricerca scientifica e tecnologica.

Con listituzione del sistema dellIfts (per maggiori informazioni consulta la banca dati Ifts di Indire), in raccordo con il mondo del lavoro, sono stati realizzati dal 1999 ad oggi oltre 2000 corsi destinati a pi di 44 mila allievi: ad un anno dalla conclusione dei percorsi si sono registrati circa 3.000 nuovi occupati. Negli ultimi quattro anni lo Stato e le Regioni hanno stanziato oltre 450 milioni di euro per la realizzazione dei corsi, con tirocini lunghi oltre 400 ore.

La formazione tecnica superiore importante sia per rispondere ai bisogni formativi territoriali, sia per creare figure professionali che abbiano titoli spendibili a livello nazionale e internazionale immediatamente occupabili nel mondo del lavoro. Inoltre per salvaguardare la situazione della formazione nel Sud, il ministro ha assicurato limpegno a lavorare in accordo con il Cipe (Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica), per assicurare una sostanziale equivalenza fra le regioni nella capacit di formare giovani qualificati professionalmente e che possano trovare rapidamente unoccupazione ben remunerata. I corsi sono rivolti sia a giovani sia ad adulti perch la conoscenza diventa subito obsoleta.

Allincontro hanno partecipato anche il presidente della Conferenza dei presidenti della regione, Enzo Ghigo e i sottosegretari al ministero del Lavoro, Pasquale Viespoli e al Miur, Maria Grazia Siliquini.  emerso che il percorso dellIstruzione e formazione tecnica superiore non ancora sufficientemente noto, quindi non sviluppa a pieno tutte le sue potenzialit. Nonostante sia stato innovato il rapporto tra domanda e offerta di lavoro, modernizzato le metodologie della didattica, reso protagonista il territorio e attuato sinergie fra scuola e lavoro, ci sono modalit organizzative non ancora omogenee sul territorio e bisogna impegnarsi maggiormente sia sul piano delle risorse economiche sia della comunicazione.


 

 
Articoli correlati

Aumenta la domanda di personale formato e specializzato
di Alessandra Lazazzara (06 Agosto 2004)

Valutazione didattica e riforma dell'istruzione
di Francesco Vettori (08 Giugno 2004)

I sei elementi chiave della riforma dell'istruzione americana
di Stefania Chipa (04 Giugno 2004)

La riforma della scuola. Stato, attuazione e prospettive
di Isabel de Maurissens (17 Maggio 2004)

De Marchi e l'approccio umanistico alla selezione docenti
di Luigi De Marchi (10 Settembre 2003)

Nuove modifiche alla riforma dell'università
di Silvia Vecci (09 Settembre 2003)

Il Mediatore scolastico in Svizzera
di Patrizia Lotti (09 Settembre 2003)